Un primo passo nel futuro. La nuova versione di oZone, la 5.5 è finalmente pronta per la distribuzione

Un primo passo nel futuro. La nuova versione di oZone, la 5.5 è finalmente pronta per la distribuzione

Quello che sta accadendo in Italia, in Belgio e nel mondo intero ci colpisce profondamente, come è ovvio che sia. E ci fa riflettere su tante cose, anche sulle fortune che abbiamo.

Fin dai primi giorni di questa crisi mondiale ci siamo resi conto di un aspetto che abbiamo sempre dato per scontato e che ora ci sta aiutando enormemente: Kenitte da sempre promuove il lavoro a distanza, in smart working. Vicini e al tempo stesso lontani, abituati a collaborare in modo proficuo, a fare squadra, anche senza vederci per mesi. 

oZone è il frutto di tutto questo. 

L'isolamento sociale dettato dal COVID-19 e tutto quello che sta accadendo ci ha solo forse rallentati e minato nell'animo, ma non ci ha fermato. Continueremo a lavorare come abbiamo sempre fatto, sperando che tutto finisca al più presto.

Un nuovo obiettivo raggiunto

Questa notte, dopo un lavoro durato più di un anno, la nuova versione di oZone 5.5 è stata caricata sul cloud di oZone iQ. Tutti i siti ospitati dalla piattaforma recepiscono le modifiche e possono usufruire delle novità introdotte da questo aggiornamento.

Cosa cambia

Già la versione precedente rilasciata circa tre anni fa, oZone 5, era caratterizzata da grandi passi avanti nello sviluppo dell’applicativo.

In tre anni sono stati sviluppati moltissimi nuovi componenti che introducono tutta una serie di funzionalità che relegano le versioni di oZone 3 e 4 alla preistoria.

Il team di sviluppo di oZone ha riscritto completamente il motore che sta dietro al sistema, operazione che viene fatta per ogni nuova major version, per venire incontro alle nuove specifiche del Web, come ad esempio l’HTML 5 e ai nuovi dettami in fatto di indicizzazione.

Il fattore più importante è che oZone 5, nella sua configurazione iQ, è in cloud. Ciò significa che tutti i siti Web realizzati con questa tecnologia vengono aggiornati periodicamente per quel che riguarda sicurezza e nuove funzionalità.

Con l’arrivo della versione 5.5 si apre la strada alla prossima major version, la 6.0 che godrà come di consueto di un nuovissimo motore: la versione 2.0 di MetaSphere, il Framework.
Questa nuova versione del nostro Framework ci permette di sviluppare sia oZone sia tutte le personalizzazioni per i clienti in modo più efficiente.

Si risparmia in media il 60% del tempo rispetto alla versione 1.0 e questa nuova release è molto più sicura e flessibile.
Una parte del nuovo Framework era già stata rilasciato in oZone 5.0 ed è stato ulteriormente implementato nella versione 5.5.

La campagna di aggiornamento dei siti Web su oZone iQ

Nei primi mesi del 2020 abbiamo lanciato una campagna di aggiornamento dei siti Web realizzati con le versioni precedenti di oZone.
Dopo aver verificato tutti i siti dei clienti che ne hanno fatto esplicitamente richiesta, ora passiamo alla presentazione dei risultati e all'elaborazione di una specifica strategia di aggiornamento personalizzata per ogni sito Web della piattaforma, anche di quei siti che non sono in cloud, ma che usano versioni di oZone precedenti alla 5.0.

Chiediamo a tutti i clienti che hanno un sito che sfrutta una versione precedente di oZone 5.0 di passare alla versione 5.5 perché al rilascio della versione 6.0 non esisterà nessun componente che dalla versioni 3.0 o 4.0 permetterà di passare alla 6.0.

Il nostro sforzo è volto a creare un percorso di aggiornamento graduale che porterà automaticamente tutti i siti Web dalla versione 5.0 alla versione 6.0 (ad eccezione della grafica e delle soluzioni realizzate appositamente per alcuni di essi, che però saranno sempre funzionanti all’interno di un sistema compatibile di esecuzione, così da non richiedere l’aggiornamento).

Da qui il consiglio di passare ad oZone 5.5, con un bonus del 20% di sconto sull'attività di aggiornamento.

I siti realizzati con le vecchie versioni potranno comunque andare avanti negli anni (o almeno finché esisteranno server su cui farli girare, quindi potremmo ipotizzare almeno 10 anni), ma aggiungere funzionalità non sarà più vantaggioso da un punto di vista economico e dal punto di vista delle sicurezza si dovranno valutare singolarmente le diverse realtà. 

I vantaggi di oZone 5.5

Tutti i siti che risiedono sul cloud di oZone iQ sono automaticamente aggiornati alle nuove versioni del core di oZone. In questo modo garantiamo la salvaguardia dall'obsolescenza del codice core del sistema, con vantaggi considerevoli in fatto di sicurezza informatica.

Tutti i siti aggiornati possono inoltre usufruire di nuove funzionalità che vengono sviluppate settimanalmente.

Le realease più importanti di questa versione sono:

  1. Componente Attività: possibilità di creare attività ripetitive, miglioramento del sistema di gestione del tracciamento delle ore di lavoro
  2. Componente eShop: revisione del sistema di acquisto, gestione delle spese di spedizione, importazione da Danea Easyfatt (beta), gestione di percorsi di acquisto
  3. Componente Comunicazioni: nuova posta elettronica aziendale direttamente in oZone, condivisa tra i componenti del team di lavoro e integrata con il componente Eventi e il componente Attività (alfa)
  4. Dressit!: il componente per la modifica della grafica dei temi è stato completamente rivisto e sono state aggiunte decine di nuove funzionalità. Oggi è possibile modificare il tema di un sito Web in modo del tutto visuale

Molte altre funzionalità sono state aggiunte agli altri componenti.
Inoltre, l'interfaccia del backend è stata rivista per essere più leggera da scaricare e semplice da usare.

Roadmap verso la versione 6.0

Il Componente Comunicazioni ha già visto l'introduzione della nuova interfaccia sperimentale che stiamo sviluppando per oZone 6.0, ma questa non è l'unica novità in arrivo con la versione 6.0.
Tutti i componenti saranno meglio armonizzati: integrazione è la parola che guida lo sviluppo verso il 2021, anno in cui prevediamo di rilasciare la prossima versione.

Oggi siamo contenti di poter dire di aver fatto un primo passo nel futuro di oZone.

 

 

Pubblicato il 24/03/2020 alle ore 08:58

Hai trovato utile questo contenuto?

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.