Chat

Nascondi

Operatori non disponibili

Tutti i nostri operatori non sono al momento disponibili. Puoi lasciare un messaggio, sarai ricontattato al più presto.

Apri pagina contatti

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Caricamento...

Indicizzazione delle pagine con oZone iQ

Indicizzazione delle pagine con oZone iQ. Quali strumenti mette a disposizione oZone iQ per indicizzare al meglio il proprio sito Web. Quali sono gli strumenti base e come utilizzare oZone iQ con gli strumenti di verifica e analisi di Google e Bing.

oZone iQ è stato espressamente ideato per offrire un codice semanticamente corretto e per quanto più possibile adeguato ad essere indicizzato dai motori di ricerca.

L'ottimizzazione del codice non è però sufficiente ed è necessario che il si seguano una serie di accorgimenti nella scrittura e nella corretta strutturazione dei contenuti di ogni pagina.

oZone iQ mette a disposizione una serie di strumenti, che vanno utilizzati per permettere che le pagine siano indicizzate al meglio. Questo articolo spiega come utilizzare gli strumenti di oZone iQ pensati per migliorare l'indicizzazione dei contenuti del proprio sito Web e come far interagire il proprio sito Web realizzato con oZone iQ con strumenti esterni messi a disposizione dai motori di ricerca per analizzare e aiutare a migliorare il posizionamento del proprio sito nei risultati naturali. L'articolo non si addentrerà, però, nelle problematiche relative al SEO per cui consigliamo di prendere visione di libri e siti che parlano di questo argomento specifico con più approfondimento.

Title, keywords e description della home e generali

A partire dalla home page ogni pagina di un sito Web dovrebbe avere una serie di meta tag che dovrebbero permettere ad un motore di ricerca di indicizzare al meglio la pagina stessa e di conseguenza anche il sito che la contiene. Questi meta tag sono:

  • Title
  • Description
  • Keywords

Si possono definire la Title, la Description e le Keyword dell'home page del sito nelle Impostazioni sito di oZone iQ, raggiungibili seguendo questo percorso:

Impostazioni > Impostazioni sito.

Qui sono presenti più sezioni, tutte estremamente utili per migliorare l'indicizzazione del sito Web.

Identificativo del sito Web

Il nome del sito e la tagline. Sono estremamente importanti, ma ci ono pochi suggerimenti da dare a questo punto: se questi elementi sono stati scelti accuratamente, faranno il loro lavoro.

Meta title del sito Web, home page e altre pagine

nella sezione Meta title del sito Web si trovano tre elementi molto importanti che vanno composti accuratamente. Si tratta del titolo delle pagine (title), quello che appare in ogni pagina nelle tab del browser. Questo elemento è suddiviso in tre parti:

  1. il titolo vero e proprio della pagina, in questa maschera è possibile scegliere quello della home page
  2. il separatore, che divide il titolo della pagina dal suffisso del titolo
  3. il suffisso del titolo, è la parte del titolo della pagina uguale per tutte le pagine è molto importante che sia scelto con cura

Nella maschera è possibile vedere in anteprima come il browser legge la combinazione di titolo + separatore + suffisso del titolo per la home e le altre pagine.

Meta "description" e "keywords" del sito Web

In questa sezione si possono scegliere la description e le keywords della Home page. Queste vengono applicate anche a tutte le pagine dove non sono state impostati questi due elementi. Il consiglio è quello di attribuire una description e delle keywords per ogni pagina.

Sotto ai campi di inserimento è possibile vedere le parole chiave (Keywords) inserite in tutte le pagine del sito (se presenti) e il relativo numero di ripetizioni.

Title, keywords e description delle pagine e delle zone

oZone iQ permette di personalizzare tutti i meta tag di ogni pagina o zona del sito Web, anche se alcuni vengono recuperati o costruiti utilizzando quelli presenti nella maschera Impostazioni sito, descritta sopra.

Le zone

Per il l title della zona viene utilizzato il nome della zona.

La description coincide con la description obbligatoria per ogni zona. Questa viene quindi utilizzata sia per aggiungere il title dei link della navigazione fissa, sia per attribuire una description alla pagina.

Le keywords possono essere impostate aprendo il pannello laterale sinistro e scegliendo la tab tassonomia e indicando quelle che si vogliono attribuire alla pagina. Nel pannello sono presenti anche tutte le parole chiave presenti nel sito.

C'è da considerare che non tutte le zone vengono utilizzate come pagine, alcune vengono rimpiazzate da una delle pagine contenute all'interno della zona stessa, è quindi inutile personalizzare le zone "fantasma".

Le pagine

Il title della pagina coincide con il nome della pagina.

La description può essere inserita aprendo la sezione Abstract e SEO.

Le keywords possono essere impostate come per le zone: aprendo il pannello laterale sinistro, scegliendo la tab tassonomia e indicando quelle che si vogliono attribuire alla pagina.

URL

Un elemento molto importante per l'indicizzazione è l'URL della pagina. Questo viene creato per zone e pagine allo stesso modo, utilizzando questo schema:

  • zone: nome della zona
  • pagine: nome della zona + nome della pagina

L'URL si crea in automatico ogni volta che si crea una nuova pagina, il nome inserito nel campo nome dei contenuti viene usato per creare l'URL. È estremamente importante che il nome della pagina sia uguale all'URL della pagina. Se si modifica il nome della pagina sarebbe necessario aggiornare l'URL.

Tag H1 e nome della pagina e della zona

I motori di ricerca richiedono che in ogni pagina sia presente un solo tag H1 e che questo corrisponda al titolo della pagina. I blocchi dedicati ai contenuti normalmente utilizzano il tag H1 per il titolo principale e permettono di modificare la numerazione del tag headling nel caso in cui ci sia già un blocco che usa il tag H1. È una best practice (buona pratica), perciò, evitare l'uso del Titolo 1 nella strutturazione semantica dei contenuti della pagina.

Collegare il proprio sito Web con una console dei motori di ricerca

Google e Bing permettono di avere maggiori informazioni sul posizionamento del proprio sito nella loro SERP. Lo strumento messo a disposizione da Google è sicuramente più completo, ma vale la pena di vederli entrambi, almeno per capire come collegarli con il proprio sito Web.

Gli strumenti che servono per collegare entrambi questi tool con il proprio sito Web si trovano nella maschera impostazioni meta tag delle pagine, raggiungibile seguendo questo percorso:

Impostazioni > Impostazioni meta tag delle pagine

Google Search Console

La Search Console di Google permette di monitorare molti degli aspetti relativi all'indicizzazione del proprio sito Web. Per collegare il proprio sito Web con la Console, è necessario dimostrare di avere accesso al sito Web. Ecco come fare:

  1. Registrarsi o usare un account Google per accedere alla Google Search Console
  2. Fare riferimento, per i passi precisi a questo documento della guida di Google: https://support.google.com/webmasters/answer/34592?hl=it
  3. Cliccare su aggiungi proprietà
  4. Inserire il nome del dominio nella casella prefisso URL (es: https://www.nomedominio.xx)
  5. Cliccare su continua
  6. Scegliere tag HTML tra i metodi di verifica
  7. in oZone iQ, nella maschera Impostazioni meta tag delle pagine, scegliere google-site-verification nel name e nel content inserire il codice presente nella schermata (non inserire le doppie virgolette presenti all'inizio e alla fine della stringa). Se ad esempio il tag presentato da Google è: <meta name="google-site-verification" content="jvc9BVEbgMhOW9yGGrtzZD18Ma0X3yyEp626r-bpzbwPA342" /> è necessario inserire nel content la parte evidenziata in giallo: jvc9BVEbgMhOW9yGGrtzZD18Ma0X3yyEp626r-bpzbwPA342
  8. Cliccare su Salva modifiche nella maschera di oZone iQ
  9. Andare nuovamente nella pagina della Console e cliccare su Verifica
  10. Se la verifica va a buon fine, è possibile visualizzare i dati relativi alla proprietà, anche se ci vuole qualche ora prima che i dati siano disponibili.

Bing Webmaster Tools

Gli strumenti per i Webmaster di Bing permettono di segnalare un sito web a Bing. Anche in questo caso bisogna dimostrare la proprietà di un sito:

  1. Registrarsi sul sito o usare un account Microsoft per accedere
  2. Inserire il nome del sito Web nella casella Aggiungi sito. Ad esempio https://www.nomedominio.xx
  3. Cliccare su Aggiungi
  4. Compilare il form con le informazioni richieste
  5. Appare una schermata con 2 opzioni di verifica. individuare il tag meta con name uguale a msvalidate.01 e selezionare il content come fatto al punto 7 della precedente procedura. Ad esempio se il tag è <meta name="msvalidate.01" content="04550B8F734566fd703C7007605FA9DFE" /> è necessario copiare il valore evidenziato in giallo e cioè: 04550B8F734566fd703C7007605FA9DFE.
  6. Tornare ad oZone iQ, nella maschera Impostazioni meta tag delle pagine, scegliere msvalidate.01 nel name e incollare nel content il codice appena copiato
  7. Cliccare su Verifica
  8. Se la procedura va a buon fine è possibile accedere ai dati del sito Web.

I dati raccolti all'interno delle due console permettono di capire come Google e Bing visualizzano il sito Web e i suoi contenuti. Una delle opzioni più interessanti è quella di fornire una sitemap del sito Web perchè i due motori possano capire come è strutturato il proprio sito Web. oZone iQ permette di generare una sitemap del sito Web. È necessario acquistare ed installare il componente oZone SEO che comprende una serie di strumenti per migliorare l'indicizzazione di ogni pagina del proprio sito Web.

Segnalare a Google la sitemap del sito Web

La procedura di segnalazione è abbastanza semplice:

  1. Accedere alla console di Google
  2. Cliccare su sitempa
  3. In aggiungi nuova Sitemap inserire sitemap.xml.php
  4. Cliccare su invia
  5. Se l'analisi è andata a buon fine, Google si occupera di scansionare la sitemap periodicamente alla ricerca di nuove pagine da indicizzare. Il componente oZone SEO aggiunge automaticamente le nuove pagine alla sitemap.

Segnalare a Bing la sitemap del sito

Anche la segnalazione della sitemap a Bing è abbastanza semplice:

  1. Accedere alla Console di Bing
  2. Nel menù si sinistra scegliere Sitemap
  3. Nel campo invia sitemap inserire l'url completo verso la sitemap: https://www.nomedominio.xx/sitemap.xml.php
  4. Bing si prende qualche ora per analizzare la sitemap, ma se tutto va per il verso giusto, i dati in essa contenuti vengono utilizzati per migliorare l'indicizzazione delle pagine.

Questo articolo si ferma qui. A presto con maggiori informazioni sul componente oZone SEO e sulle modalità con cui collegare il proprio sito Web a Google Analytics oppure come usare il componente statistiche di oZone per monitorare il traffico diretto sul proprio sito Web e creare contenuti utili ai propri visitatori sulla base delle loro preferenze di navigazione e ricerca.

Pubblicato il 14/03/2019 alle ore 17:44

Hai trovato utile questo contenuto?

oZone iQ © Kenitte SPRL 2018 - 2019 - Partita IVA BE0667778187. Privacy e cookies policy.
Made with oZone iQ